Posted in advocacy autismo, aspie, autismo, informazione

Autismo – 2 aprile 2016 : Qualcuno FERMI LA RAI !

Ci siamo, fra pochi giorni sarà il 2 aprile,
nona giornata mondiale della Consapevolezza dell’autismo.

In inglese il termine è più ricco, infatti  awareness  si può tradurre con  comprensione– conoscenza– Consapevolezza– coscienza– percezione– presa di coscienza e mi piacerebbe che si potesse leggere così anche in italiano, perché scegliendo una sola parola per tradurre tale termine ,se ne perde sempre una parte importante

Molti di voi sono a conoscenza delle polemiche nate intorno allo spot  autismo- conoscere vuol dire comprendere, che purtroppo si ispira e richiama vecchie tesi psicodinamiche riguardo l’autismo.
Cosa che non ha lasciato indifferenti molti addetti ai lavori, genitori ed autistici adulti .
Molti di noi si sono espressi contro la divulgazione dello spot , come potete leggere cliccando l’autismo non è una bolla o #lautismononèunabolla.

Nonostante questo la RAI , ignorando le proteste, in questi giorni, sta mandando in onda lo spot , finendo per tradire il senso della giornata , anzi facendo un servizio diametralmente opposto.

Già lo scorso anno , la RAI  non rese un gran servizio all’informazione , se vuoi puoi leggere rai, fra informazione tradita e paradosso ed anche disinformazione Rai.

Ma veniamo alla programmazione RAI di quest’anno. Che informazione farà, spot a parte?

Ovviamente non posso valutare l’intero palinsesto , ma posso fare qualche considerazione .
Sulle tre reti principali RAI  non ci sarà niente in prima serata. Niente di niente. Totalmente ignorata la giornata.
Forse è un bene visto il film scelto per essere trasmesso su Rai Movie . Fortunatamente solo su RAI Movie .
Però su RAI 2 alle 0,40 della notte fra il 1 e 2 aprile andrà in onda “Pulce non c’è ” .
Domenica 3 invece a speciale TG1 saranno raccontate 7 storie di autismo , iniziativa interessante, se non fosse stata relegata in terza serata  alle 23,20 (non so se esiste la terza serata, ma se esistesse, questa sarebbe l’ora) .
Quindi , la visione alla massa non arriverà . E non è certo la nicchia di chi conosce già l’autismo che dobbiamo informare.

Dopo tutto questo preambolo , veniamo al punto cruciale .
Io sono rimasto letteralmente scioccato del film scelto dalla RAI per rappresentare l’autismo quest’anno , perché  va nella direzione opposta o meglio va nella direzione dello spot della bolla.

voce_del_silenzio_kathleen_turner_michael_lessac_002_jpg_mssy

Purtroppo quest’anno , il 2 aprile, su RAI Movie , in occasione della nona  giornata mondiale della Consapevolezza, verrà trasmesso il film “La voce del silenzio”  vedi trama su wikipedia dal quale copio perché condivido la seguente definizione.
“l’opera prima di Michael Lessac farcisce e scompiglia la narrazione d’eclettiche fantasie: realtà virtuale, fiaba, telepatia, onirismo, tarocchi, parapsicologia, magie antropologiche, creando non poche confusioni, pochi turbamenti e molte perplessità. ”
Qui il  trailer

Ho visto il film ed  è davvero una descrizione confusionaria di una bambina autistica.
Nel film diventa autistica in seguito ad un trauma psicologicoqui  la prima grossa disinformazione che viene fatta , nonostante gli sforzi che facciamo per far dimenticare questa vecchia e superata teoria da psicologia analitica, che tanti danni ha fatto.
Ma non finisce qui, perché tramite una “terapia analitica ” , cioè facendole superare il trauma -grazie anche alla “magia” ovvero la telepatia -, la bambina guarisce totalmente , uscendo di fatto dalla bolla ed iniziando, da un momento all’altro, a parlare correttamente ed a comportarsi come una bambina neurotipica.
C’è tutto il peggio del peggio dei luoghi comuni che cerchiamo di combattere .  Il bambino neurotipico intrappolato in una bolla dovuta a un trauma psicologico.  Assurdo !

Ma chi lo ha scelto?
Non facciamo girare tali ipotesi  da psicologia analitica proprio nella giornata deputata a fare informazione e chiarezza.
Fermate la RAI ! Vi prego.

Faccio adesso un appello alla FIA (Fondazione Italiana Autismo) , che ha patrocinato anche lo spot della bolla, in questi giorni presa dal chiedere soldi per la neonata fondazione.
(Raccogliere soldi per la FIA , in Toscana crea anche una certa ilarità )

Fondazione che nel suo statuto al comma 2 dell’articolo 2 recita ”

“. Si propone di promuovere, sostenere, potenziare e/o gestire attività di ricerca, istruzione, formazione, riabilitazione e cura nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico in particolare e delle altre disabilità.”

e che ha sicuramente contatti con la RAI, non solo per aver patrocinato lo “spot della bolla”, ma per i progetti comuni, come la raccolta fondi di “sfidautismo” (in onda per l’occasione), di intervenire con la RAI sulla programmazione.

Vi prego egregi componenti della FIA, intervenite, non fate passare un film del genere nella giornata che dovrebbe portare consapevolezza ed informazione sulla condizione autistica.
Passi per il patrocinio allo spot, ma fermate la trasmissione di questo film, ma chi lo ha consigliato alla RAI ?

Perlomeno , prendete ufficialmente una posizione contro lo spot e contro la trasmissione del film su Rai Movie.

Sono le persone che dovreste rappresentare a chiedervelo.

Altrimenti, mi spiace, ma non ci sentiremo rappresentati nemmeno da voi .

e per vostra fortuna il film andrà in onda solo su Rai Movie…..

Advertisements

5 thoughts on “Autismo – 2 aprile 2016 : Qualcuno FERMI LA RAI !

  1. Pingback: Per Noi Autistici
  2. Tutto giusto, sono d’accordo, ma non riesco a trattenermi… La parola sensibilizzazione traduce bene awarness in questo caso!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s