Pubblicato in: Uncategorized

ABA: significativa testimonianza di un’insegnante.

Raccolgo questa testimonianza che voglio condividere con voi,ringraziando di cuore l’insegnante Mariella, che scrive:

Ciao sono un’insegnate di sostegno, non so se la mia testimonianza potrà essere utile. Lavoro con bambini e ragazzi autistici da 22 anni, prima in un centro riabilitati,vo ora nelle scuole. Ho utilizzato molti metodi e metodologie teacch e aba compreso. Ogni metodo puo’ far qualcosa, e può essere utile ma nessun metodo MAi nella mia vita mi ha dato risultati veloci e definitivi come l’aba. Ho lavorato in classe con l’aba con una meravigliosa bimba mentre a casa la famiglia seguiva il metodo con delle strepitose terapiste, tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì . Nessun bambino con il quale ho lavorato ha imparato così tanto in così poco Ciao sono un’insegnate di sostegno, non so se la mia testimonianza potrà essere utile. Lavoro con bambini e ragazzi autistici da 22 anni, prima in un centro riabilitati,vo ora nelle scuole. Ho utilizzato molti metodi e metodologie teacch e aba compreso. Ogni metodo puo’ far qualcosa, e può essere utile ma nessun metodo MAi nella mia vita mi ha dato risultati veloci e definitivi come l’aba. Ho lavorato in classe con l’aba con una meravigliosa bimba mentre a casa la famiglia seguiva il metodo con delle strepitose terapiste, tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì . Nessun bambino con il quale ho lavorato ha imparato così tanto in così poco tempo, compresa l’ acquisizione del linguaggio che prima era inesistente anche a livello gestuale. Tutto questo in pochi mesi.Ho raccomandato ad altre mamme di ragazzi autistici questo metodo perchè a mio parere è l’unico veramente efficace altro che le solite logopedia, ippoterapia, musicoterapia…non c’è paragone. Inoltre riguardo il problema di stressare il bambino a mio parere è un falso problema, è un problema degli adulti e di come leggono la realtà, il bambino autistico ama lavorare e imparare, lo aiuta a gestire la realtà, io finora ho osservato che più un bambino lavora in maniera strutturata e diventa competente più si sente tranquillo.